2019 | Leonardo Da Vinci La ragione dei sentimenti

In occasione delle celebrazioni vinciane del cinquecentenario della scomparsa di Leonardo da Vinci Palermo dal 13 aprile al 29 settembre 2019 ospita la mostra “Leonardo da Vinci la Ragione dei Sentimenti” Macchine, Disegni, Anatomia e Strumenti

La mostra LEONARDO DA VINCI “ La Ragione dei Sentimenti” non è una semplice esposizione di ciò che e caratteristica, peculiarità del lavoro di un grande italiano, ciò che vogliamo proporre è un vero percorso in cui il visitatore veste i panni di un ricercatore che scopre e riscopre l’uomo, l’artista, l’uomo Leonardo da Vinci. All’interno del percorso espositivo verrà presentata la “mostra” delle macchine di Leonardo da Vinci suddivise in diverse categorie che si ispirano alla lettura degli elementi essenziali della vita: acqua, aria, terra e fuoco, opere realizzate in legno, tratte dai disegni originali dell’artista, i modelli sono stati realizzati nel laboratorio di Scenografia della Pusa University. In mostra opere originali dipinte su tavola dal suo aiutante Marco da Oggiono che collaborò con il Maestro alla realizzazione della celebre ultima cena a Milano. La mostra di Leonardo da Vinci “La Ragione dei Sentimenti” è una mostra multimediale inedita nel suo genere, in grado di raccontare il genio di Leonardo, la sua scienza ed eclettismo nelle varie discipline. Un progetto espositivo che fa proprio il concetto di edutainment, ossia la realizzazione di un genere d’intrattenimento culturale e family oriented, formativo e spettacolare. L’osservatore vestirà i panni dell’investigatore che interagirà con le proiezioni multimediali animate dei suoi grandi capolavori.

Circuito Castelli ha supportato I WORLD nell'organizzazione

Sito Web

2018 | Modigliani – Les Femmes – Multimedia Experience

“GLI AMICI DI MODIGLIANI” e “Les femmes multimedia Experience”
Palazzo Bonocore dal 3 Novembre 2018 al 31 Marzo 2019

Un grande evento si inaugurerà a Palermo il 3 Novembre prossimo con l’adesione del Ministero dei Beni Culturali ed il Patrocinio delle Regione Sicilia, Comune di Palermo, Università degli Studi di Palermo , Assemblea Regione Siciliana. Una prima mostra sarà dedicata agli amici di Modigliani, pittori di grande notorietà e rilievo Internazionale che in diverse occasioni e circostanze hanno intrecciato relazioni e amicizia con l’artista italiano, condividendo non solo la passione per la pittura ma anche esperienze di vita. Saranno dunque esposte opere uniche di AMEDEO MODIGLIANI, MAURICE UTRILLO, FERNANDE LEGER, GIOVANNI FATTORI  e altri, dando vita a un’esposizione significativa e ricca d’informazioni sulla vita parigina di Modigliani oltre che su alcuni dei suoi più importanti amici.
Opere di rara bellezza si intrecceranno a immagini e foto storiche della vita di Amedeo Modigliani nei primi anni del ‘900. La mostra a cura di Alberto D’Atanasio sarà corredata da importanti documenti inediti che mostrano lo status di conservazione e le attività di restauro e ricerca svolte durante le fasi di recupero e restituzione dell’opera d’arte. Parallelamente nelle magnifiche sale di Palazzo Bonocore sarà allestita la mostra che riproduce le immagini delle donne che il pittore ha ritratto nel corso della sua vita parigina. La mostra presenta circa 50 opere di Amedeo Modigliani, delle quali l’Istituto possiede i diritti di utilizzo, riprodotte digitalmente ad altissima definizione con l’assoluto rispetto delle dimensioni e dei colori dell’originale. Arricchiscono e contestualizzano storicamente la
mostra oltre 90 tra foto e documenti d’epoca, spesso inediti, relativi alla vita del grande Artista italiano. Un corredo tecnologico di video, filmati, animazioni in compositing e app, rende infine questa mostra un evento straordinario di comunicazione e di divulgazione culturale, raggiungendo il grande pubblico con i nuovi metodi di fruizione esperienziale applicati al bene culturale.
Le due mostre che si fondono in un unico fantastico evento permette di avere percezione di una sorta di racconto di un periodo storico straordinario, come l’ Europa dei primi del ‘900, in cui l’arte, le grandi scoperte, l’economia, i confronti tra la pittura, la musica e la letteratura hanno influito radicalmente nel nostro immaginario, determinando simboli e riferimenti indissolubili nella nostra coscienza: così come l’opera di Amedeo Modigliani. A tale approccio, fondato su opere e archivi, sul restauro e l’analisi svolte sulle opere originali esposte che permettono di percepire il grande esercizio di studio e indagine che viene svolto sui reperti storici. Si aggiunge inoltre la tecnologia, non solo quella applicata alla retroilluminazione, ma anche quella rivolta a favorire l’esperienzialità e la divulgazione. La mostra infatti ospiterà alcuni video realizzati con la tecnica del “compositing”, che renderanno animata e spettacolare l’opera di Modigliani, oltre a minifiction fruibili sul web, filmati storici e video sul racconto della vita dell‘Artista, oltre a un’applicazione specificamente realizzata per una veicolazione dell’opera e della vita sul web.
Il progetto viene organizzato grazie alla collaborazione dei media partner Radio Monte Carlo, Sky Art e City News – Palermo Today e Gesap Aeroporto Palermo, e dallo sponsor tecnico Plus Plustcollection

Circuito Castelli ha supportato I WORLD nell'organizzazione.

modiexperience.segreteria@gmail.comwww.modiexperience.com

2018 | MILLEPERIFERIE

MILLEPERIFERIE: I progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle Periferie d’Italia

MILLEPERIFERIE, ideato e diretto da I WORLD, in collaborazione con ANCI Nazionale e ANCI Sicilia, con il supporto di Circuito Castelli, è un viaggio multimediale che attraversa tutta l’Italia, da Nord a Sud, raccontando le soluzioni offerte dai 96 Comuni capoluogo e Città Metropolitane, attraverso i progetti presentati in risposta al cosiddetto “Bando Periferie”.
Il percorso multimediale traccia un quadro di insieme dei 96 progetti approvati e attualmente “congelati” con il decreto “Milleproroghe”, convertito con modificazioni dall’art. 1, comma 1, legge 21 settembre 2018, n. 108, che ne differisce l’attuazione al 2020.
I progetti prevedono in totale 1.625 interventi in 326 Comuni italiani, finanziati per € 1,6 miliardi dal “bando periferie” e per € 1,1 miliardi da un partenariato pubblico-privato che, secondo un rapporto ANCE – ISTAT, genererebbero effetti diretti e indiretti per oltre 9,5 miliardi di euro (considerando l’indotto), creando 42.000 posti di lavoro.
L'iniziativa è stata preceduta da una Conferenza stampa tenutati il 17 Ottobre 2018, presieduta dal Presidente di ANCI Sicilia Prof. Leoluca Orlando, cui hanno partecipato ANCI Nazionale, sindaci di comuni e città metropolitane e rappresentanti di diverse regioni italiane.
La mostra multimediale si è svolta dal 17 al 25 Ottobre 2018 presso la sede di Palazzo Bonocore, Palermo.

2017 | Mostra I CRAFT

Ideata e curata da Lucio Tambuzzo e patrocinata dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, comprende ambienti multimediali, esposizioni e installazioni in cui artisti contemporanei propongono una reinterpretazione degli antichi saperi della tradizione orale secolare e delle loro espressioni iconografiche, con l’obiettivo di esplorarne i nuovi codici estetici e funzionali contemporanei, secondo la poetica dell’Identità I ART. Il progetto è patrocinato dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e ha visto il supporto di Circuito Castelli.

2016 | PRETORIA VIRTUALE

Evento di video mapping e illuminazione artistica nella splendida location di Piazza Pretoria

Spettacolare intervento di video mapping e illuminazioni artistiche ideato e diretto da I WORLD e realizzato da Sinergie Group e Deepshhet Studio Lab, a Palermo. L’evento ha coinvolto tutta Piazza Pretoria – Palazzo delle Aquile, Palazzo Bonocore, la Chiesa di Santa Caterina e la Fontana Pretoria – che sono stati trasformati in schermi virtuali per suggestive e sinestetiche proiezioni di immagini ed effetti speciali che hanno per tema il Natale e la Luce, festa arcaica di inizio inverno.

Video

https://youtu.be/CF2wueG-u0U
https://youtu.be/VfVbeyrYXgw
http://video.repubblica.it/edizione/palermo/palermo-luci-su-cupole-e-palazzi-piazza-pretoria-diventa-palcoscenico/224379/223640

Le Oasi delle identità

Progetto per l’organizzazione di mostre, eventi espositivi e iniziative per la promozione delle identità locali finanziato nell’ambito PO FESR 2007 – 2013, OBIETTIVO OPERATIVO 312 A

Il progetto prevede l’organizzazione di eventi espositivi e promozionali delle selezionate produzioni che siano espressione delle identità territoriali. Le esposizioni saranno realizzate in palazzi storici di diversi comuni di Sicilia.

2016 | I ART 4 CHRISTMAS

Dopo avere realizzato oltre 300 spettacoli nel 2015 in 30 Comuni siciliani, torna il progetto I ART per celebrare il Natale a Palermo. Il progetto, che si chiama proprio I ART 4 Christmas, è ideato e diretto da Lucio Tambuzzo, I WORLD, e propone un festival multidisciplinare che propone quattro spettacoli nell’arco di quattro serate, a cura di quattro enti di grande esperienza, con l’obiettivo di creare a Piazza Pretoria e Piazza Bellini uno straordinario palcoscenico di eventi coordinati, che le possano portare al centro delle celebrazioni natalizie nella città di Palermo. Si tratta quindi di un vero e proprio festival “quaternario”, quattro è proprio il numero magico di questo festival, che simbolicamente rappresenta la tensione verso l’unione e l’infinito, verso l’amore che unisce i quattro elementi, orienta i quattro punti cardinali e attraversa le quattro stagioni. Un significato simbolico che traccia un orizzonte di significati legati all’integrazione, alla pace, all’accettazione della diversità, al dialogo interculturale.

2016 | PROGETTO STRATEGICO (UMAYYAD) - Improvement of Mediterranean territorial cohesion through set up of tourist-cultural itinerary – Project Reference Number: 1-A/1.2/042PROGRAMMA ENPI CBC MED 2007-2013, Progetto co-finanziato dall'Unione Europea

Contribuire al miglioramento della coesione territoriale, al fine di superare gli squilibri stagionali nel settore del turismo nel territorio del Mediterraneo attraverso la promozione di un turismo sostenibile fondato su sinergie derivanti dall’itinerario culturale del progetto, attraverso la diversificazione dei prodotti (sport, turismo rurale, culturale materiale ed immateriale, ecc.) e rafforzare la cooperazione nel campo del turismo culturale a livello locale, nazionale, regionale e transnazionale e favorendo la crescita economica dell’area coinvolta.
Partner del progetto sono: Italia: Circuito Castelli e Borghi Medioevali; Spagna: Fundación Pública Andaluza El Legado Andalusí Camera di Commercio Andalusa; Portogallo: Diparimento del Turismo dell’Algarve; Direzione Regionale della Cultura dell’Algarve; Tunisia: Arab League Educational, Cultural and Scientific Organization-ALECSO; Association “Mediterranean Liaisons”; Libano:  Fondazione Safadi ; Università Libanese Americana Istituto di Progettazione Urbana; Comune di  Jbeil Byblos; Giordania: CulTech in Archaeology and Conservation; Egitto: International Development Co. AID-ME; Siria: The Syria Trust for Development;
Budget: € 4.200.000 circa

Sito web del progetto

2015 | Ri-Nascimento

Progetto artistico interdisciplinare e multimediale che ha coinvolto l’intera Piazza Pretoria (Palazzo delle Aquile, Palazzo Bonocore, la Chiesa di Santa Caterina e la Fontana Pretoria), con l’uso di scenografie, teli, luci, attori, danzatori e musiche. Progetto ideato e diretto da I WORLD e realizzato dal Teatro Potlach con la regia di Pino Di Buduo.

2014 - 2015 | I ART IL POLO DIFFUSO PER LE IDENTITÀ E L’ARTE CONTEMPORANEA IN SICILIA

I ART, ideato ed elaborato da I WORLD, è considerato il più grande progetto artistico e culturale mai realizzato in Sicilia. E’ frutto di un partenariato di quasi 100 Comuni siciliani, è centrato sul sostegno alla nuova creazione artistica multidisciplinare attraverso la reinterpretazione del sistema delle identità territoriali, secondo i principi della poetica I ART. I ART ha creato 23 centri culturali polivalenti in 23 palazzi storici di altrettanti comuni di tutte le province siciliane. Si sono svolti altresì dei laboratori di artistici multidisciplinari con la partecipazione, tra gli altri, del mitico Odin Teatret ed Eugenio Barba; si è attuato un programma di residenze di artisti, con la partecipazione di 30 artisti, ospitati per 30 giorni in altrettanti comuni di Sicilia, che hanno creato oltre 100 nuove opere d’arte ispirate al patrimonio immateriale di Sicilia; si sono elaborati itinerari turistici innovativi; si è realizzato il più grande festival di Sicilia, con circa 300 eventi di teatro, musica, arti visive, cinema, architettura contemporanea, danza, grandi eventi di trasformazione urbana. Il progetto è iniziato a settembre 2014 e si è concluso a settembre 2015. Tutti gli output sono stati raggiunti.  Il budget è di € 2.724.000,00.

Rassegna stampa

Social wall

Link progetto: I ART

2012 - 2015 | Progetto standard 017 "LES VOYAGES DE LA CONNAISSANCE"  (CUP:E79E11001650007), PO ENPI CBC ITALIA TUNISIA 2007_2013, progetto co-finanziato dall'Unione Europea.

Il progetto ha creato una rete permanente tra enti pubblici e privati siciliani e tunisini allo scopo di offrire adeguati servizi turistici informativi e di promuovere innovativi circuiti turistici transfrontalieri tra Sicilia e Tunisia, fondati sulle tradizioni, sulle radici storico culturali comuni e sulla scoperta degli artigianati di eccellenza e dei prodotti locali.
Partner del progetto sono: Italia: Agenzia di Sviluppo Territoriale PRO.PI.TER.; Circuito Castelli e Borghi Medioevali; GAL Elimos, GAL Eloro, GAL Quisquina, Tunisia: ONAT : Office National de l’Artisanat Tunisien;  Agenzia di Valorizzazione del Patrimonio e della Promozione Culturale – Ministero della Cultura.
Budget:  € 778.000,00. 

Sito Les voyages de la connaissance
Profilo Facebook

2011 | HEREDITAS

Il progetto, cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù & Anci, si propone di identificare, inventariare e valorizzare il panorama delle Eredità Immateriali che caratterizzano il territorio dell’aggregazione dei Comuni di Caltabellotta, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Montallegro e Calamonaci, con l’organizzazione di ricerche, laboratori e spettacoli in loco con artisti nazionali e internazionali.

Partner del progetto sono: Comuni di Caltabellotta, Montallegro, Calamonaci, Villafranca Sicula e Lucca Sicula; l’associazione Pro Loco di Calamonaci, l’Associazione Pro Loco di Lucca Sicula; la Cooperativa del Vespro di Caltabellotta, l’Associazione CU.TRA.FO.SE di Villafranca Sicula, l’Associazione Internazionale I WORLD e l’Associazione Teatro Potlach.

Budget: € 100.000 circa

2009 | REIL Il Registro delle Eredità Immateriali di Interesse Locale

Il progetto propone l’istituzione, a livello di enti territoriali, del Registro delle Eredità Immateriali di Interesse Locale (R.E.I.L.) finalizzato all’identificazione, inventariazione, salvaguardia e promozione del Patrimonio Immateriale di interesse locale dei territori. 
Detto Registro si propone come ulteriore livello di investigazione delle Eredità Immateriali delle comunità locali della Sicilia e come implementazione su base comunale e provinciale della Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, emanata dall’UNESCO il 17 OTTOBRE 2003 e delle politiche culturali immateriali regionali. Al momento attuale enti territoriali rappresentanti oltre 100 Comuni di tutte le province siciliane hanno aderito al progetto, che è in corso di implementazione. Il progetto è stato anche presentato in conferenza stampa a Palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione Siciliana, il 30 luglio 2009.

2006 - 2007 | Le Vie del Medioevo

Il progetto, nasce da una collaborazione tra Euromondi, E.P.I.S. (Europrogetti Integrati e Sviluppo), il Centro Studi Medea, il Centro Nazionale di Drammaturgia, tredici selezionati comuni proprietari di castelli, il Teatro Potlach, l’Istituto Italiano dei Castelli ed altre istituzioni, tra cui Tour Operator internazionali, operatori televisivi ed altre istituzioni pubbliche rappresentanti complessivamente oltre cento comuni siciliani. Tale collaborazione è finalizzata a valorizzare selezionati monumenti storici siciliani, quali i castelli e i borghi medievali, attraverso degli eventi di risonanza artistica internazionale che hanno coinvolto oltre 5000 tra artisti e comparse. Nell’ambito del progetto il Comitato Direttivo di I WORLD, oltre all’ideazione, ha creato e coordinato il partenariato, svolto attività di animazione locale e curato la direzione artistica. Il progetto è stato finanziato dal POR Sicilia 2000-2006, misura 2.02D, il budget è di € 1.800.000,00.

2006 - 2008 | Medins: Identity is Future: The Mediterranean intangible Space

La finalità generale del progetto è di contribuire alla salvaguardia, promozione e valorizzazione del Patrimonio Culturale Immateriale dei Paesi dell’area euromediterranea, affinché esso sia salvaguardato dal rischio di estinzione (a cui oggi più che mai è sottoposto) e, al contempo, utilizzato come risorsa per lo sviluppo locale sostenibile fondato sulla valorizzazione delle identità, dei saperi e delle tradizioni. Il progetto rappresenta la prima implementazione nell’area euro mediterranea della “Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale” emanata dall’UNESCO il 17 ottobre 2003.
I partner del progetto sono: l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione (capo fila – Regione Sicilia – IT), il PIT DEMETRA (IT), il COPPEM (IT), l’UNIMED (IT), il Comune di Bagheria (IT), la Regione di Murcia (SP), l’Università di Granada (SP), il Comune di JAEN (SP), l’Università di Evora (PT), l’Associazione TEDKNA (GR), il Comune di Kalivia (GR), l’Associazione dei Comuni di Malta (MT), 
La Regione di Rabat (Marocco), il Comune di Rabat (Marocco), l’Associazione dei Comuni Algerini – FACM (Algeria), Il Governatorato di Kairouan (Tunisia), il Comune di Bizerte (Tunisia), l’Università di Tunisi El Manar (Tunisia), l’Università del Cairo (Egitto), l’Università Saint Esprit de Kaslik (Libano). Il Comitato Direttivo di I WORLD ha ideato e redatto il progetto e posto in essere le attività di costituzione del partenariato con la collaborazione degli altri partner siciliani, curando la direzione tecnica del grande evento artistico internazionale che ha coinvolto 10 paesi mediterranei. Il progetto è stato finanziato dall’UE con il programma  INTERREG 3 B MEDOCC, il budget è di € 1.368.000,00

2006 - 2008 | Ecomemaq: Ecomuseum District of the Mediterranean Maquis

Il progetto è finalizzato alla promozione della conoscenza, salvaguardia e valorizzazione della macchia mediterranea e dei suoi prodotti, in quanto patrimonio di inestimabile valore, comune alle aree interne e costiere del mediterraneo, attraverso un nuovo modello di gestione sostenibile condiviso tra i partners, che miri a costituire un “distretto ecomuseo”. 
Altri obiettivi del progetto sono i seguenti:
messa in rete degli operatori coinvolti, allo scopo di agevolare lo scambio di informazioni e conoscenze relative alle specie biologiche presenti nella macchia mediterranea, ad innovative metodologie di gestione sostenibile del territorio
favorire il coinvolgimento istituzionale, in modo da potenziare l’azione pubblica a favore di progetti di valorizzazione e salvaguardia della macchia mediterranea e dei suoi prodotti
definire e sperimentare un modello di gestione per un Distretto Ecomuseo, per la salvaguardia e valorizzazione della macchia mediterranea 
I Partners del progetto sono: COPPEM, PIT Demetra, Regione di Creta, Università di Atene, Università di Bari, Istituto Mediterraneo di Studi Agrari di Bari, Autorità Generale per l’Ambiente della Libia.
I WORLD ha contribuito in maniera decisiva alla costituzione del partenariato transnazionale, rendendo possibile la presentazione e il finanziamento del progetto. Il progetto è stato finanziato dall’UE con il programma  INTERREG 3 B MEDOCC, il budget è di € 1.200,000,00.

2005 | REI: Registro delle Eredità Immateriali di Sicilia

Si tratta di un progetto di estremo rilievo e di portata rivoluzionaria, già approvato e finanziato dalla Regione Siciliana, Assessorato dei Beni Culturali Ambientali e della Pubblica Istruzione, e recensito in numerosi quotidiani e riviste regionali, nazionali ed internazionali. Il progetto prevede l’istituzione con un Decreto del R.E.I. (il Registro delle Eredità Immateriali), ideato ed elaborato dal Comitato Direttivo di I WORLD, finalizzato alla identificazione, classificazione, salvaguardia, promozione e valorizzazione, anche economica, del Patrimonio Immateriale delle Regioni euromediterranee (sulla base delle indicazioni stabilite dall’UNESCO), affinché esso sia salvato dal rischio di estinzione e si trasformi in una risorsa per lo sviluppo economico, sociale e culturale di tutti i suoi territori. Il REI, che contempla anche l’istituzione di una Commissione Scientifica, rappresenta la prima attuazione in Europa della “Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale” emanata dall’UNESCO il 17 ottobre 2003.REI Registro delle Eredità Immateriali

2005 | Space

l progetto è un partenariato tra: Regione Siciliana – Assessorato ai Beni Culturali Ambientali e alla Pubblica Istruzione, Comune di Castelmola (Me), capofila del partenariato dei comuni siciliani partecipanti al progetto (Noto, Pietraperzia, Sperlinga, Castelmola, Randazzo, Montalbano Elicona, Geraci Siculo, Modica, Mussomeli, Paterno’, PIT Demetra, Caltabellotta, Militello In Val Di Catania), City Council of Latina (I), City Council of Silves (P), City Council of Villa Real de Santo Antonio (P), City Council of Cullera (E), City Council of Bigastro (E), Federation of Regions, Cities Councils and Counties Councils of Aragona (E), City Council Orbetello (I), University of Valencia (SP), Prefecture of  Lesvos (G), City Council of Pavliani (G), Ministry of SME of the Algerian Republic (Algeria), Agence De Développement Du Thessalonique Nord- Ouest (grecia), Organismo Autonomo Local De Formacion Y Promocion De  Empleo De Ronda (Spagna), Ajuntament De Cullera (Spagna), Ayuntamiento De Bigastro  (Spagna), Municipalité de Amfissa (Grecia), Camera di Commercio  Provincia di Latina (I), Corsorzio Industriale Roma-Latina (I), Langhe Monferrato ROERO (I), Université de Valencia (études générales)- UVEG (S), Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia (I), Municipalite de Molos (G), Promofirenze, Agence Spéciale de la Chambre de Commerce de Florence (I), Instituto Nazionale di Urbanistica-Sede Toscana (I), Istituto di Ricerche sulle Attività Terziarie – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) (I), Municipalité de Homeropolis (G). L’obiettivo del progetto è di creare un modello di sviluppo ecosostenibile che si fonda sul controllo urbanistico, ambientale e sulla valorizzazione economica delle risorse culturali, enogastronomiche, artigianali ed ambientali dei selezionati borghi medievali e dei territori del Mediterraneo Occidentale. Il progetto è stato finanziato dall’UE con il programma  INTERREG 3 B MEDOCC, il budget del progetto è di € 1.250.000,00.

2004 | Spirit of Castles

Il progetto è un partenariato tra la Regione Siciliana – Centro Regionale per la Progettazione ed il Restauro (Capofila), l’Associazione “Circuito Castelli e Borghi Medioevali”, Fundaçio Castells Culturales de Catalunya (46 Castelli della Catalogna, Spagna), Club UNESCO Romania, Camera Municipal de Silves (Portogallo), Associazione dei Castelli del Latvia (associati). Gli obiettivi del progetto sono: salvaguardia delle diverse identità culturali dei luoghi, visti come risorse di sviluppo culturale ed economico; promozione a livello europeo dei luoghi selezionati (castelli e borghi medioevali), delle loro storia e leggende, dei loro prodotti tipici, con effetti benefici sulla loro economia e sul loro turismo; sviluppo di nuovi eventi artistici di qualità, ispirati alla storia e alle tradizioni dei luoghi, con particolare riferimento ai luoghi marginali; inserimento dei borghi periferici al centro della vita artistica e culturale europea; allargamento del Circuito Castelli e Borghi Medioevali ai nuovi partners del progetto, per realizzare un Circuito Europeo. 

Progetti sviluppati co-finanziati dall'Unione Europea

Sfide comuni, obiettivi condivisi


  Progetto co-finanziato dall'Unione  Europea
Progetto co-finanziato dall'Unione Europea

Programma di cooperazione transfrontaliera ENPI CBC Italia-Tunisia 2007-2013







Progetto co-finanziato dall'Unione Europea

PROGRAMMA ENPI CBC MED 2007-2013

PO FESR SICILIA – Linea di Intervento 3.1.3 del POR FESR Sicilia 2007-2013

HEREDITAS

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ & ANCI

Le Vie del Medioevo

POR Sicilia 2000-2006, misura 2.02D

Medins: Identity is Future: The Mediterranean intangible Space

INTERREG 3 B MEDOCC

Ecomemaq: Ecomuseum District of the Mediterranean Maquis

INTERREG 3 B MEDOCC

SPACE

INTERREG 3 B MEDOCC